da “Cosa ti manca per essere felice?

 

“Ci sono persone per le quali, invece, i limiti sono il confine di una sorta di fortino di sicurezze dal quale non amano uscire.
Il limite lo vedono, lo sentono e gli sono parecchio affezionate; preferiscono rimanere al sicuro là dentro, dove non può succedere niente di brutto. Affacciarsi significa essere disposti a scoprire cosa c’è un po’ più in là, a scoprire il nuovo, il diverso, magari il bello.
Io sono convinta che porsi limiti possa determinare la nostra vita. Se si rinuncia a dare una risposta a una domanda importante come questa – “Dove posso arrivare, io?” – si finisce con il lasciare che siano gli altri a decidere . E di solito gli altri sono piuttosto sfiduciati nelle nostre possibilità.”.

(Cosa ti manca per essere felice? – Simona Atzori, Mondadori 2011)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *