Sentirsi differenti: quando mi sento italiano/senegalese…

Questa attività è stata svolta da 5 alunni della scuola secondaria Giacomo Zanella di Monteforte D’Alpone durante i laboratori linguistici di italiano l2 tenuti dal Tutor Linguistico Cestim.

Tratta da STORIE TRA QUI E LA’. ITALIANO L2 E APPROCCIO AUTOBIOGRAFICO (A cura di G. Favaro, M. Frigo – Centro COME 2011) e da Igiaba Scego, Salsicce, in Kuruvilla, I. Mubiayi, I. Scego, L. Wadia, Pecore nere, Laterza, Roma 2005, è stata realizzata in occasione del PREMIO SCALABRINI PONTE DI DIALOGO, concorso dedicato a buone pratiche in ambito inteculturlare e, nell’edizione 2015-2016, alla promozione della lingua madre.

Gli alunni infatti, hanno presentato il lavoro, utilizzando la lingua madre in riferimento alle frasi legate al paese d’origine e il loro lavoro è stato premiato come una delle sette buone pratiche vincitrici.

 

Misentosenegalesequando:

 

  • bevo il lattecomenella miacasadiTouba
  • vado almercato
  • mangio il chebu jenseduto per terra
  • parlo il wolof con i miei fratelli
  • guardo il telefilm di Mandoumbe su youtube
  • faccio Magal Touba
  • ascolta la musica di Fallou Fall
  • leggo il Corano
  • vedo i miei amici Bay Lahat e Khadim Seck
  • guardo la foto di mamma

 

 

Misentoitalianoquando:

 

  • bevo il té con i miei compagni di calcio
  • vado alla partita
  • mangio la pizza margherita
  • parlo italiano a scuola in classe
  • guardo le ragazze
  • vado al parco
  • ascolto la musica di Natale
  • leggo la storia di Ulisse
  • vedo i miei amici Francesco e Andrea
  • parlo con una ragazza italiana

 

Misentoindianoquando:

 

  • bevo il lassi con il burro
  • vado a visitare i miei parenti a Cremona
  • mangio il dahl piccante
  • parlo con i miei nonni in India
  • guardo la tv indiana con i miei su Zing
  • vedo la mia famiglia al completo con i vestiti indiani
  • ascolto i miei parlare
  • leggo le notizie sul Punjab
  • osservo il nostro modo di mostrare rispetto per gli altri
  • sento le persone che mi prendono in giro per la pelle

 

Misentoitalianoquando:

 

  • bevo il cappuccino al bar con mio papà
  • vado a casa di Ervinio
  • mangio la pasta al pomodoro
  • parlo con i prof.
  • guardo Focus
  • gioco a calcio con la mia squadra
  • incontro i miei amici per strada
  • leggo un libro durante qualche viaggio
  • quando messaggio con Eros e Paolo su Whatsapp
  • prendo bei voti a scuola

 

 

Misentomarocchinoquando:

 

  • bevo caffè nero e latte
  • vado alparco con le palme
  • mangio il solito cous cous con le carote
  • parlo con mio zio Ahmid
  • guardo 2M Maroc
  • vedo i film di Maktou Men Chadra
  • ascolto la musica Chaabi
  • leggo la sera il Corano
  • vedo le foto dei parenti
  • sento che mi manca il Marocco

 

Misentoitalianoquando:

 

  • qualche volta bevo il caffè macchiato
  • vado ai campetti di Monteforte
  • mangio pizza e coca
  • parlo a merenda in italiano con i miei amici
  • guardo i cartoni su Rai Gulp
  • mi taglio i capelli come gli italiani
  • ascolto Maria Salvadordi J ax
  • leggo le fiabe
  • faccio bene i compiti
  • mi piace una ragazza

 

Misentosenegalesequando:

 

  • bevo il cafè Touba al pomeriggio con gli arachidi abbrustoliti
  • vado a S. Martino per pregare in cerchio e cantare Xassaid
  • mangio lakh con lo yogurt
  • parlo con gli italiani saltellando come un grillo da una lingua all’altra
  • vorrei far vedere i film senegalesi ai miei compagni di classe
  • vedo i miei ex compagni di Touba in linea su Facebook
  • ascolto Hizlou Tarquiyya e Xassaid di Cheick Ahmodou Bamba
  • leggo il corano ricordando la scuola dove lo studiavo
  • osservo come fa freddo in Italia
  • sento il calore d’estate

 

Misentoitalianoquando:

 

  • mangio la pasta con la carne macinata
  • bevo loyogurt dasolo
  • vado in gita con la classe
  • parlo italiano mescolando un po’ un po’
  • guardo i cartoni su Rai yo yo con il mio fratellino
  • vedo il carnevale a febbraio
  • ascolto il mio prof di musica suonare il flauto
  • leggo le note musicali
  • osservo i libri di scienze
  • sento suonare le campane della chiesa

 

 

Misentomarocchinoquando:

 

bevo il té arabo con il sapore di fragola

vado al Jaama per pregare

mangio un buon cous cous alle verdure

parlo un po’ arabo un po’ shelhit

guardo i film arabi, turchi e tamazight come Samhini

vedo i miei amici marocchini di Monteforte

ascolto la musica romantica di Chaab Stati

leggo al dub o il giornale sul 2m

vedo le foto dei miei nonni

per queste cose mi sento davvero marocchino

 

Misentoitalianoquando:

 

  • ho bevuto il vino a casa di mia zia
  • vado al parco a giocare a calcio
  • mangio la pizza e il kebab
  • parlo in italiano e studio l’inglese
  • guardo il programma di Big Tim Rush
  • vedo i miei professori
  • ascolto musica italiana rap tipo Gemitalz
  • leggo il libro “Il razzismo spiegato a mia figlia”
  • le persone sono gentili con me
  • grazie ai miei amici

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *