da “Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo”

“Quanto tempo.
Quanto tempo passato a cercare di scoprire i segreti dell’universo, i segreti del mio corpo, della mente, del mio cuore. E le risposte erano sempre state lì, vicino a me, a portata di mano. E io, senza neanche rendermene conto, le avevo evitate, combattute. Mi ero innamorato di Dante fin dal primo momento. Ma non volevo capirlo, ammetterlo, pensarlo, sentirlo. Mio padre aveva ragione. E anche mia madre aveva ragione nel dire che tutti abbiamo le nostre battaglie da combattere.
E mentre ce ne stavamo lì, stesi nel cassone a guardare le stelle di fine estate, mi sentii finalmente libero”.

(Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’universo – Benjamin Alire Saenz, Loescher 2015)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *